Quale stile e design di porte scegliere per la nostra casa?

Quando si sceglie un’abitazione o si decide di ristrutturarne completamente una partendo da zero, uno degli aspetti fondamentali è la scelta delle porte interne.

Spesso infatti non ci si rende conto di quanto una porta possa essere un elemento di arredo e disign.

 

I serramenti interni, oltre ad avere una evidente e pratica funzionalità, abbelliscono e rendono unica un’abitazione.

Oggi il mercato offre molto in termini di design, modelli e materiali; la scelta deve essere ragionata e valutata attentamente soprattutto se si intende ristrutturare completamente l’appartamento.

Lo stile dei serramenti deve rispecchiare quello degli arredi.

Altra considerazione importante va fatta in termini di funzionalità; bisogna tener presente gli spazi a disposizione e quello di cui si ha bisogno pensando alla praticità.

porte interne design

Una porta da interno di qualità

La prima funzione delle porte è quella di separare gli ambienti all’interno di una abitazione, donando privacy, ma allo stesso tempo sono un punto di snodo e passaggio da una stanza all’altra.

In commercio si trovano serramenti di molte tipologie, materiali e colori diverse; la scelta importante è però la qualità.

Se cerchi porte per la tua abitazione ricordati di affidarti a dei produttori seri che sappiano consigliarti i materiali più resistenti e le soluzioni di design che meglio si addicono allo stile della tua abitazione.

 

Scopri le varie parti che compongono una porta

Porte da interno: tipologie

Una delle prime cose che devi considerare riguarda proprio la tipologia di serramenti che intendi montare.

Ogni casa, ogni stanza, ogni ambiente ha le sue esigenze in termini di spazio, quindi potresti aver bisogno di tipologie di porte diverse per le varie camere.

Una cosa da tener bene in considerazione sono anche le misure che devono avere le porte, soprattutto di bagno e cucina; ricorda che in tali stanze dovranno passare elettrodomestici con misure fisse.


La classica e più tradizionale è la porta a battente che può essere composta da una o più ante.

negozio porte veronaPuò andare bene quasi in tutti i contesti, salvo in caso di stanze che non hanno uno spazio adeguato per l’apertura dell’anta.

Molto spesso la porta a battente con due ante viene usata per dividere due zone diverse della casa, ad esempio la zona giorno dalla zona notte.

Questo tipo di serramento è un punto di snodo strategico dal punto di vista funzionale, poiché dona privacy a chi si trova nella zona notte, e da un punto di vista estetico.

Trovandosi infatti all’inizio di un corridoio, o alla fine di un ingresso, possono essere anche diverse dalle porte delle altre camere.

 

Se hai una casa di dimensioni modeste un buon consiglio è quello di utilizzare porte con delle belle vetrate, in modo da alleggerire il tutto.

 

Meno impegnativa in termini di spazio è la porta scorrevole.
vendita porte interne veronaTale serramento è composto da una o due ante che scorrono all’interno di un muro, in un contro telaio, o esternamente al muro.

Questo è uno dei casi in cui considerare di rifare i serramenti da interno durante la ristrutturazione, ti può far risparmiare parecchi soldi.

Infatti sono porte che necessitano di particolari lavori di muratura ed è sicuramente sconveniente effettuarli in una casa già ammobiliata.

 

Se invece hai necessità di salvare ancora più spazio allora un’ottima soluzione sono le porte a libro, formate da una serie di pannelli che si sovrappongono l’uno sull’altro fino quasi a scomparire.

Sono molto comode in ambienti quali bagni o stanzini e non necessitano di particolari lavori di muratura.

 

Se intendi donare un vero tocco di eleganza e modernità alla tua abitazione, puoi scegliere le porte a tutta altezza; tali serramenti arrivano quasi fino al soffitto, sono quindi molto alti e rendono l’ambiente aperto ed arioso.

Materiali e colori per le porte interne di design

La scelta del materiale giusto e di qualità per le porte da interno permette ai serramenti di durare nel tempo e di regalare ottime prestazioni.

Solitamente i materiali più utilizzati per la parte strutturale della porta sono il legno e il vetro.

Il legno massello è sinonimo di resistenza, qualità e solidità, ma puoi scegliere anche per un listellare, più adatto per essere usato in combinazione con il vetro.

Se invece vuoi optare per una porta più leggera e pratica puoi scegliere il legno tamburato.

Parlando di materiali, se vuoi utilizzare il vetro è importante che questo sia temperato o stratificato; il vetro dona sempre molta eleganza e luce, ancora di più se abbinato ad una porta.

Ricorda inoltre che il vetro può anche essere elegantemente lavorato, basta scegliere il giusto artigiano.

 

Il design della porta si esprime proprio attraverso il rivestimento esterno, ovvero la parte più esterna e visibile.

Anche in questo caso il legno è un grande alleato potendo scegliere tra impiallacciato e tamburato. Il primo riveste l’intera struttura con un sottile foglio di legno che può adattarsi al design scelto; il secondo tipo è costituito da pannelli di compensato che donano maggiore leggerezza.


Riguardo i colori devi considerare inevitabilmente lo stile e le varie tonalità predominanti presenti nella tua abitazione affinché il tutto sia il più possibile armonico.

L’importanza dei dettagli per completare una porta interna

Le finiture e i dettagli possono rendere veramente unica la tua porta.

Parlando di materiali, anche qui hai a disposizione il legno, con le sue numerose sfumature dovute alle diverse essenze usate.

Ad esempio l’abete, il pioppo, il rovere o il wengè.

Oggi sono molto usati anche l’alluminio e il laminato, che regalano colori più brillanti e un design più moderno.

Se le tue porte vengono realizzate su misura, potrai richiedere di personalizzarle per rendere ancora più preziosa e speciale la tua porta.

Condividi